quinty

Alstroemeria

L’Alstroemeria salta subito all’occhio con la sua forma particolare. Le foglie lungiformi si attorcigliano attorno allo stelo dalla cui cima spuntano tanti steli su cui crescono fiori in stupendi colori luminosi e sgargianti con disegni interessanti. Questo fiore sensazionale trasforma tanti mazzi e occasioni in qualcosa di molto speciale. L’Alstroemeria proviene dalle fredde zone andine di Brasile, Peru e Cile. Era in queste zone che il giurista svedese Carl Alstroemer raccoglieva fiori e piante per Linnaeus, il padre della classificazione scientifica di fiori e piante. Per ringraziare l’infaticabile lavoro di Alstroemer Linnaeus nominò in suo onore una delle più belle piante. 

• Il posto migliore per i gigli peruviani è un luogo il più fresco possibile. In un ambiente caldo, in pieno sole o vicino ad una fonte di calore il fiore sfiorirà prima.

• Non tenere i fiori vicino a frutta fresca in quanto la frutta sprigiona naturalmente gas etilene. Si tratta di un ormone che causa l´invecchiamento precoce dei fiori. 

Si regala l’Alstroemeria a chi ci è caro. Questo perché l’Alstroemeria è simbolo di amicizia e affetto. Collocate le alstromerie in vasi e contenitori puliti con acqua fresca e conservante, preferibilmente un conservante speciale per l’Alstroemeria. Accorciate gli steli di 3-5 cm con le forbici o un coltello affilato e rimuovete le foglie inferiori.Evitate che le foglie siano a contatto con l’acqua, soprattutto quando abbinate le alstromerie ad altri fiori. Il conservante favorisce la completa apertura dei boccioli, previene l’ingiallimento delle foglie e l’inquinamento batterico dell’acqua. Le alstromerie si aprono bene anche a temperature elevate purché all’acquisto non siano troppo acerbi; questo vale soprattutto nei mesi invernali. 
 
Evitate l’umidità sui fiori e sul fogliame a causa di un’eccessiva umidità dell’aria o di condensa nel cellofan, che provocano la botrite, un fungo che riduce sensibilmente il valore decorativo dei fiori. Nell’alstromeria si manifesta con punti scuri sui fiori e scottature in mezzo alle foglie.  

(fonte  Ufficio Olandese dei fiori)

Condividi:

  • Facebook
  • Google Plus
  • Pinterest