mega star

Amaryllis

La stella del cavaliere viene spesso anche chiamata amaryllis anche se in realtà è un errore chiamarla amaryllis. La vera amaryllis ha grandi steli e di solito fiori rosa. La stella del cavaliere invece ha steli cavi con anche fiori rossi o bianchi anche se si possono trovarli anche in viola, rosa o salmone.

Il nome botanico, Hippeastrum, significa stella del cavaliere: ‘hippeus’ significa cavaliere e ‘astron’ stella. La pianta fa infatti bellissimi fiori che crescono a forma di stella. Il fiore proviene originariamente dall’America centrale e meridionale e dai Caraibi. 

• Il posto migliore per la stella del cavaliere è un posto il più fresco possibile. In un ambiente caldo, in pieno sole o vicino ad altre fonti di calore i fiori sfioriranno più velocemente.

• Non tenere i fiori vicino a frutta fresca in quanto la frutta sprigiona naturalmente gas etilene. Si tratta di un ormone che causa l´invecchiamento precoce dei fiori. 

L’Hippeastrum simboleggia l’orgoglio e la bellezza ammaliante. Proprio un fiore con cui sedurre e mostrare affetto.

Collocate gli Amaryllis in vasi e contenitori puliti con acqua fresca e conservante, preferibilmente un conservante speciale per bulbose. Accorciate gli steli di alcuni centimetri con le forbici o un coltello affilato. Il conservante favorisce la completa apertura dei fiori e previene l’inquinamento batterico dell’acqua.
Evitate l’umidità sui fiori a causa di un’eccessiva umidità dell’aria o di condensa, che provocano la botrite, un fungo che riduce sensibilmente il valore decorativo dei fiori. Nell’Amaryllis si manifesta con piccoli punti scuri sui fiori.  

Per prevenire che l’estremità inferiore del gambo si incurvi verso l’esterno, la si può coprire con del nastro adesivo e un elastico. Questo favorisce l’assorbimento dell’acqua. Prima di inserire l’Amaryllis nella spugna, è utile praticare un foro con un bastoncino.

(fonte Ufficio olandese dei fiori)

Condividi:

  • Facebook
  • Google Plus
  • Pinterest